CCIAA Bari. bando per il sostegno alla competitività delle imprese e per lo sviluppo economico del territorio – anno 2019

La Camera di Commercio di Bari ha pubblicato un Bando con cui  intende  sostenere e sviluppare programmi di intervento a favore delle imprese e del tessuto produttivo del territorio di competenza della Camera di Commercio Bari.

Soggetti beneficiari
Possono presentare domanda di contributo per il sostegno alla realizzazione di progetti a favore delle imprese del territorio di competenza della Camera di Commercio Bari, nei settori di cui all’art. 2, le associazioni di categoria che abbiano le seguenti caratteristiche:
1. organizzazioni imprenditoriali di livello provinciale aderenti ad organizzazioni nazionali rappresentate nel CNEL: in tal caso, le organizzazioni devono rendere apposita attestazione in ordine all’organizzazione nazionale rappresentata nel CNEL cui aderiscono (tale dichiarazione non è necessaria se l’organizzazione è rappresentata nel Consiglio camerale);
2. organizzazioni imprenditoriali operanti nella circoscrizione territoriale di competenza della Camera di Commercio di Bari da almeno 3 (tre) anni: in tal caso, le organizzazioni devono rendere apposita attestazione e allegare idonea documentazione da cui si evinca lo svolgimento dell’attività sul territorio per il periodo richiesto e il numero di imprese loro associate (tale dichiarazione non è necessaria se l’organizzazione è rappresentata nel Consiglio camerale).
I soggetti di cui al precedente comma devono assicurare a tutte le imprese iscritte presso il Registro delle Imprese della Camera la possibilità di beneficiare dei progetti finanziati nell’ambito del presente Bando, indipendentemente dall’appartenenza o meno delle stesse alla propria o ad altre associazioni o organizzazioni o ad altri soggetti di altra natura.
Le domande inviate da soggetti non appartenenti ad una delle precedenti categorie ovvero non in possesso dei requisiti previsti o che non abbiano comunicato i dati richiesti ovvero ancora che si trovino in fase di scioglimento, liquidazione, fallimento o simili sono inammissibili.
La Camera si riserva ogni più ampia facoltà di richiedere chiarimenti, ulteriori informazioni, precisazioni e ogni documento utile in ordine alle attestazioni e dichiarazioni rese dai soggetti richiedenti.

Stanziamento e settori di intervento
Per raggiungere le finalità di cui all’art. 1 del presente Bando, la Camera prevede uno
stanziamento di complessivi € 350.000,00 (trecentocinquantamila/00), così ripartiti tra i
seguenti settori:

a) sostegno alla competitività e digitalizzazione delle imprese del territorio tramite attività di informazione economica e assistenza tecnica alla creazione di
imprese e start-up (L. n. 580/1993, art. 2, lett. d) € 150.000,00

b) sostegno alla competitività delle imprese del territorio tramite informazione, formazione, supporto organizzativo e assistenza alle PMI per la preparazione
ai mercati internazionali (L. n. 580/1993, art. 2, lett. d) € 75.000,00

c) supporto alle piccole e medie imprese per il miglioramento delle condizioni ambientali (L. n. 580/1993, art. 2, lett d ter)  € 75.000,00

d) orientamento al lavoro e alle professioni e alternanza scuola-lavoro (L. n. 580/1993, art. 2, lett. e) € 50.000,00

Le risorse, destinate a supportare progetti di intervento negli indicati settori a favore delle imprese del territorio, sono attribuite secondo la graduatoria di cui all’ultimo comma dell’art. 8 ai progetti idonei presentati dai soggetti di cui all’art. 3.

Contributo della Camera e spese ammesse
Il contributo della Camera è pari al 50% delle spese ammesse. Tale entità di contributo potrà, nei casi previsti dall’art. 7, comma 2, del vigente Regolamento, essere determinato nel limite massimo del 70% della spesa ammessa.
Il contributo non può, in ogni caso, superare la differenza tra spese ed entrate preventivate e successivamente accertate a consuntivo, al netto dell’IVA, ove soggettivamente detraibile.
Rientrano fra le spese ammesse solo quelle imputabili al progetto in modo chiaro, specifico e diretto, da comprovare successivamente con regolari giustificativi di spesa secondo quanto previsto dall’art. 10 del Regolamento.
Le spese ammissibili ai fini della concessione del contributo camerale sono quelle previste nell’art. 5 del Regolamento.

Le domande di partecipazione che dovranno essere redatte, a pena di esclusione sull’apposito modulo allegato e scaricabile dal sito www.ba.camcom.it, è disponibile anche presso la sede della Camera di Commercio di Bari.

Il termine di presentazione delle domande è fissato a partire dalle ore 14,00 del 13/05/2019 sino alle ore 14,00 del  13/07/2019.

______________________________________________________________________

 – BANDO

 – Domanda di contributo (PDF – DOC)

 – Schema di programmazione per istanze di contributo (PDF – DOC)

 

_______________________________________________________________________

INFO E CONTATTI

Costruire Sviluppo Srls

info@costruiresviluppo.it

www.costruiresviluppo.it

tel. 099 9940788